Filosofia

La nostra filosofia di gioco e formazione è comune a tutti gli allievi, agli allenatori e ai dirigenti del club. Si focalizza sull'insegnamento dei fondamentali del gioco del calcio iniziando dai bambini della scuola  calcio fino ai giovani adulti degli Allievi A.

Per raggiungere questo obiettivo, dobbiamo dare ai nostri giovani calciatori un percorso formativo adeguato mettendo loro a disposizione allenatori preparati, in possesso dei diplomi ASF e G+S, competenti e adatti all’età dei ragazzi che avranno nella squadra. Il loro lavoro dovrà essere svolto con rigore e disciplina, il comportamento etico dovrà essere ineccepibile e la filosofia di formazione seguita.


I principi fondamentali della filosofia di lavoro che riunisce i dirigenti sono:
• riunire regolarmente i genitori, informarli sull’organizzazione del raggruppamento
• dare ai giovani la possibilità di avere un rapporto positivo verso lo sport e la vita sociale, fornire loro una formazione calcistica adeguata alle loro qualità ed esigenze
• aggiornare continuamente gli allenatori è fondamentale per consolidare e incrementare la filosofia di formazione, permettendo così di amalgamare le attività del calcio

 

Calcio dei bambini dai 7 ai 10 anni ( Calcio a 5 – 7) Allievi scuola calcio e E
1. Il piacere del gioco è la componente prioritaria.
2. Ogni ragazzo deve giocare il più possibile con entusiasmo e ottimismo, tralasciando l’aspetto della competizione.
3. Le poche esercitazioni devono essere individuali, ogni ragazzo ha un pallone, e una formazione polisportiva.

 

Calcio di base dai 11 ai 14 anni ( calcio a 9 e a 11 ) Allievi D-C
1. Entusiasmo, coraggio e piacere del gioco devono sempre accompagnare l’attività calcistica.
2. Esercitazioni e giochi dovranno trovare una giusta amalgama allo scopo di far assimilare e automatizzare agli allievi il maggior numero possibile di gesti tecnici.
3. Sviluppo dello spirito di gruppo e del piacere di competere per un obbiettivo comune.

 

Calcio di formazione dai 15 ai 20 anni ( allivi A-B)
1. Grande voglia di vincere assieme.
2. Esercitazioni e giochi sono mirati a perfezionare e ad applicare i gesti tecnici nella competizione.
3. Le gratificazioni avute nella fase di preformazione devono permettere di sviluppare il dinamismo e lo spirito di squadra.